Vaccini: lasciapassare per la salute | www.farmaciasaggio.it
logo
Ultime notizie
Home / Alphega / Vaccini: lasciapassare per la salute

Vaccini: lasciapassare per la salute

Immunizzarsi verso le più diffuse malattie infettive rende più sicuri se stessi e l’intera popolazione. Alla luce di dati scientifici attendibili non presenta rischi.

 Che cosa prevede la legge approvata a fine luglio

1) Le vaccinazioni obbligatorie e gratuite passano da quattro a dieci.
2) Le vaccinazioni fortemente raccomandate passano da zero a quattro.
3) Le 10 vaccinazioni obbligatorie divengono un requisito per l’ammissione all’asilo nido e alle scuole dell’infanzia (per i bambini da 0 a 6 anni).
4) Viene stabilito l’obbligo di vaccinazione dei minorenni da 6 a 16 anni di età.
5) La violazione dell’obbligo di vaccinazione comporta sanzioni da 100 a 500 euro, che i genitori possono evitare se fanno somministrare i vaccini nei tempi indicati dalla ASL nell’atto di contestazione.

Gli unici casi in cui si può evitare di immunizzarsi. Sono esonerati dall’obbligo di vaccinazione:

• i soggetti immunizzati per effetto della malattia naturale (per esempio, i bambini che hanno già contratto la varicella), per i quali si possono utilizzare vaccini, in formulazione monocomponente o combinata, senza l’antigene relativo alla malattia già contratta, fermo restando che la vaccinazione non comporterebbe alcun rischio per l’organismo, di cui rafforzerebbe le difese immunitarie costituendo un richiamo vaccinale;
• i soggetti che si trovano in alcune condizioni, attestate dal medico o dal pediatra di famiglia.

Il vaccino può essere posticipato

quando i soggetti si trovano in condizioni cliniche attestate dal medico o dal pediatra di famiglia, come una malattia acuta, grave o moderata, con o senza febbre.

Vaccinazioni obbligatorie

Tra 0 e 16 anni sono obbligatorie e gratuite le vaccinazioni:

1. anti poliomielitica;
2. antidifterica;
3. antitetanica;
4. antiepatite B;
5. antipertosse;
6. anti Haemophilus Influenzae B;
7. antimorbillo;
8. antirosolia;
9. antiparotite;
10. antivaricella.

Delle ultime quattro potrà essere eliminata l’obbligatorietà dopo una verifica di almeno tre anni su copertura vaccinale, casi di malattia, reazioni avverse.

Vaccinazioni raccomandate

Quattro vaccinazioni sono offerte attivamente dalle Regioni e dalle Province autonome, con modalità che variano in base all’anno di nascita.

I nati dal 2012 al 2016 possono ottenere gratuitamente le vaccinazioni:

• antimeningococco C;
• antipneumococco.

I nati dal 2017 possono ottenere gratuitamente le vaccinazioni:

• antimeningococco B;
• antimeningococco C;
• antipneumococco;
• antirotavirus.

Gli scaglioni secondo l’età

I nati dal 2001 al 2016 devono aver effettuato, oltre alle quattro vaccinazioni che erano già imposte per legge (antiepatite B, antitetano, antipoliomielite, antidifterite) pure l’antimorbillo, l’antiparotite, l’antirosolia, l’antipertosse e l’anti- Haemophilus influenzae tipo B.

I nati dal 2017 devono effettuare, oltre a tutte quelle già indicate, anche l’antivaricella.

Tutte queste vaccinazioni sono gratuite, comprese quelle per recuperare somministrazioni che non sono state effettuate nei tempi previsti.

Solo per questo anno scolastico

Entro il 10 settembre per nidi e scuola d’infanzia e il 31 ottobre per la scuola dell’obbligo, per dimostrare la vaccinazione si può presentare la relativa documentazione oppure un’autocertificazione; per l’esonero e la posticipazione deve essere prodotta la relativa documentazione; coloro che sono in attesa di effettuare la vaccinazione devono presentare la prenotazione con la ASL.
Entro il 10 marzo 2018, se è stata precedentemente presentata l’autocertificazione, deve essere fornita la documentazione comprovante l’avvenuta vaccinazione.

Dal prossimo anno le scuole dialogheranno direttamente con le ASL per verificare lo stato vaccinale degli studenti, senza adempimenti per le famiglie.
Artcolo tratto da http://www.alphega-farmacia.it/web/consumer-facing/vaccini

21617714_1709544592686824_1356307183192015695_n

About farmaciasaggio