Risparmiare con i farmaci equivalenti | www.farmaciasaggio.it
logo
Ultime notizie
Home / news / Risparmiare con i farmaci equivalenti

Risparmiare con i farmaci equivalenti

Quanto si spende in media per comprare farmaci?
Un dato interessante emerge dall’indagine di Assogenerici: scegliendo il farmaco generico si può tagliare la spesa mensile per i medicinali del 15,8%. Assogenerici ha preso in esame nove farmaci a carico del paziente più venduti in Italia e ha calcolato il risparmio tenendo conto del fatto che solo di cinque è disponibile il farmaco generico.

equivalenteIn Italia, quello dei farmaci generici, è un mercato che ancora stenta a decollare.  Vengono prescritti poco dai medici e gli stessi pazienti sono poco consapevoli della valenza dei farmaci generci rispetto a quelli più commerciali.  I farmaci generici hanno la stessa efficacia dei farmaci più conosciuti.
Vediamo cosa sono i farmaci generici e cosa determina il prezzo inferiore.

MA che cos’è un farmaco generico?
Dopo la scadenza del brevetto di un determinato farmaco questo può essere liberamente prodotto anche da aziende farmaceutiche diverse da quella che fino a quel momento era stata titolare dei diritti.

farmaci_generici_equivalentil medicinale viene commercializzano con il nome del principio attivo: si parla allora di farmaco generico o equivalente. Le norme di vendita del farmaco generico seguono le stesse regole del farmaco “griffato” da cui deriva: deve essere venduto dietro prescrizione medica, con eventuale rimborsibilità da parte del sistema sanitario nazionale, o, se previsto, può essere venduto come farmaco da banco acquistabile senza ricetta.

Requisito del farmaco generico è la sua bioequivalenza. Ciò significa che il farmaco generico contiene il medesimo principio attivo, alla stessa dose e nella stessa forma farmaceutica della specialità da cui deriva. Inoltre il farmaco ha la stessa via di somministrazione e identiche indicazioni terapeutiche. Poiché la sicurezza e l’efficacia del farmaco era già stata dimostrata dall’azienda che aveva per prima prodotto il farmaco di cui deteneva il brevetto, l’immissione in commercio del generico è più semplice e la procedura prevede solo l’esecuzione di prove di bioequivalenza nei confronti della specialità medicinale di riferimento.

Perchè costano meno?
La ragione è semplice: nel prezzo di un farmaco l’azienda farmaceutica che lo ha sviluppato considera anche le spese sostenute per scoprirlo e svilupparlo e per condurre la sperimentazione. L’azienda produttrice del generico non deve invece sostenere spese particolari per cui può permettersi di produrre e vendere il medicinale a un prezzo più basso che, secondo la legge, deve essere inferiore di almeno il 20% rispetto alla specialità di riferimento. Tutto ciò può consentire importanti risparmi per le casse del servizio sanitario nazionale che può così liberare delle risorse da investire in altri settori di spesa.

Le risposte sono tratte da www.ambulatorio.com

Articolo tratto da www.vivalowcost.com

Per tutte le informazioni utili: www.generici.com
Molto utile il motore di ricerca che permette di trovare tra i farmaci, sia con il nome commerciale del farmaco o con il principio attivo,  il corrispondente generico.
www.generici.com/motoredi ricerca farmaci

Per vedere l’elenco dei farmaci generici consultare il sito:
www.prontuariofarmaceutico.it

image_gallery

About farmaciasaggio