Prurito, desquamazione, caduta di capelli ? Abbiamo la soluzione per fa per te | www.farmaciasaggio.it
logo
Ultime notizie
Home / news / Prurito, desquamazione, caduta di capelli ? Abbiamo la soluzione per fa per te

Prurito, desquamazione, caduta di capelli ? Abbiamo la soluzione per fa per te

Il prurito al cuoio capelluto è un problema molto frequente, soprattutto in età adulta e non è altro che la diretta conseguenza di un’infiammazione della cute. Il prurito può durare per un diverso periodo di tempo a seconda di quale sia la causa scatenante; è per questo importante capire bene l’origine del problema per affrontarlo e risolverlo il prima possibile onde evitare eventuali complicazioni come ad esempio lesioni del cuoio capelluto.

Il principale sintomo di questo fastidio che interessa la testa è un forte prurito al cuoio capelluto accompagnato da un bruciore intenso che può interessare la cute o il cuoio capelluto. Accade spesso che esso si manifesti in concomitanza di altri sintomi:

  • Bruciore
  • Formazione di pustole
  • Dolore
  • Arrossamento ed infiammazione
  • Desquamazione
  • Caduta e diradamento dei capelli
  • Puntini bianchi (uova di pidocchi) che aderiscono alla radice dei capelli, in particolar modo interessando la zona della testa dietro le orecchie e dietro la nuca
  • Pelle screpolata sul cuoio capelluto

Prurito alla testa: le cause

boy-615608_960_720Le cause possono essere diverse e molto spesso è opportuno rivolgersi ad un esperto per capire come affrontarle nel modo più appropriato ed efficiente:

1) La psoriasi: si tratta di una patologia infiammatoria a carico del sistema immunitario;

2) Le infezioni batteriche: accade molto spesso che I batteri infettino un follicolo pilifero, in questo caso di parla di follicolite, o la cute stessa;

3) Le infezioni fungine: anche i funghi possono colonizzare il nostro cuoio capelluto ed infettarlo, causando ad esempio la tigna;

4) Lo stress: i ritmi frenetici della nostra vita sono spesso causa di forte stress per il nostro organismo e per i nostri stessi capelli ed una delle conseguenze che comporta oltre al forte indebolimento del fusto dei capelli è proprio un forte prurito al cuoio capelluto;

5) Le scottature scolari: il sole al quale esponiamo la nostra pelle è spesso e volentieri troppo forte per la nostra pelle e un’esposizione eccessiva può cause irritazione ed infiammazione del cuoio capelluto con conseguente forte prurito;

6) I pidocchi: si tratta di piccoli insetti che si nutrono del nostro sangue e depongono le uova sul nostro cuoio capelluto. Fortunatamente dal punto di vista medico non sono un problema eccessivamente grave anche se sono estremamente contagiosi e difficili da rimuovere poiché essi stessi ma anche le uova aderiscono in modo molto forte alla radice dei capelli;

7) Le allergie: le tinture chimiche che usiamo per dare nuovi colori ad i nostri capelli, le sostanze basiche o acide usate per i trattamenti di bellezza, sono spesso causa di forti allergie, che si manifestano con prurito persistente sul nostro cuoio capelluto.

8) La forfora: la causa più comune del prurito che avvertiamo in testa è proprio la forfora, definita in modo scientifico “dermatite seborroica”. Un eccessiva produzione di sebo da parte della ghiandole sebacee presenti al livello del cuoio capelluto comporta la formazione di forfora e quindi una forte sensazione di prurito. È dimostrato che fattori quali: acne, stress, prodotti per capelli troppo aggressivi ed obesità aumentano il rischio di sviluppare una dermatite seborroica.

Prurito alla testa: i rimedi

I modi di intervenire per combattere il prurito sono svariati e dipendono chiaramente sempre dalla causa alla base del vostro problema.

Se ad esempio la causa risulta essere la forfora, e ve ne renderete conto facilmente poiché essa è molto visibile, la soluzione per voi sarà quella di comprare uno shampoo anti-forfora. Già dopo pochi lavaggi noterete come grazie alla formulazione scelta, la quantità di forfora si sarà visibilmente ridotta e con essa anche il prurito.

Se ad esempio la causa sono i pidocchi, scegliete uno shampoo specifico per questa problematica, facilmente reperibile in farmacia. Il modo migliore per rendervi conto della presenza o meno dei pidocchi è quello di analizzare attentamente le radici dei capelli dietro le orecchie: noterete delle piccole palline bianche (le uova) o nere (il pidocchio stesso).

Se la causa risulta essere un’irritazione dovuta a prodotti troppo aggressivi o ad eccessiva esposizione al sole allora prediligete uno shampoo delicato, non irritante e privo di sostanze aggressive come alcuni tensioattivi o agenti schiumogeni. La linea shampoo RestivOil, formulata per prendersi cura dei capelli senza aggredirli, è un ‘ottima scelta in casi come questi.

Sicuramente in caso di prurito persistente al cuoio capelluto è sempre consigliabile rivolgersi al medico che saprà riconoscerne in modo chiaro le cause  e consigliarvi. (tratto da www.restivoil.it)

restivoil

About farmaciasaggio